Fiore di cera (Hoya carnosa): la pianta di appartamento che sembra finta

Hoya Carnosa

L’hoya carnosa, conosciuta semplicemente come fiore di cera come tutte le hoya, proviene dall’area che comprende l’Asia meridionale, l’Australia e la Polinesia. È una pianta d’appartamento molto vigorosa che può essere coltivata sul terrazzo perché ha un portamento strisciante e rampicante, siccome raggiunge alcuni metri di lunghezza si può mettere vicino ad un graticcio di sostegno. Il lunghi fusti sono flessibili e caratterizzati da foglie ovali e coriacee di colore verde scuro. In primavera l’hoya si ricopre di fiorellini rosa a forma di ombrello che sembrano fatti di cera (ecco perché si chiama fiore di cera). I fiori dell’hoya carnosa sono diversi, alcuni sono sferici e raggiungono anche 1 cm di diametro, si contraddistinguono da tutti gli altri per il caratteristico odore a cui è impossibile resistere. Le infiorescenze si sviluppano su peduncoli e quando la prima appassisce, ne nasce una nuova, ecco perché i peduncoli dei fiori di cera non devono essere mai rimossi.

fiore di cera_1

Come coltivare il fiore di cera

Per coltivare il fiore di cera non bisogna essere dei grandi esperti di giardinaggio. È molto importante non trascurare la pianta perché potrebbe non produrre fiori e perdere la sua caratteristica che la rende attraente. Dopo l’acquisto dell’hoya non c’è bisogno di sostituire il vaso, quest’operazione deve essere effettuata ogni due anni, avendo cura di non scegliere un vaso troppo grande. Chi vive in zone dove il clima invernale è mite può coltivarla in giardino, le temperature non devono mai scendere al di sotto degli 8°C per mantenere in salute il fiore di cera. Il terriccio deve essere ricco e mescolato con una parte di pietra pomice per consentire un buon drenaggio.

Nei mesi che vanno da marzo a settembre, il fiore di cera deve essere innaffiato con regolarità, prima di procedere però è opportuno verificare lo stato di umidità del terreno semplicemente tastandolo con le dita. Inoltre ogni due settimane, aggiungere del concime per piante da fiore. Nei mesi invernali il fiore di cera va in riposo vegetativo e le innaffiature devono essere meno frequenti.

fiore di cera

Come propagare il fiore di cera

La hoya carnosa radica senza alcun problema, quindi è possibile prelevare alcune talee per la propagazione. Queste operazioni devono essere fatte prima dell’inizio dell’estate però dovete attendere alcuni anni prima di ammirare i fiori di cera. Se notate che la pianta non si sviluppa provate a spostarla in una zona mediamente luminosa e aumentate l’umidità vaporizzando l’acqua direttamente sulle foglie. Tagliate dei fusti di 15 centimetri e dopo aver rimosso la porzione apicale, preparate una miscela di terreno mista a torba e sabbia dove adagiarla. Un modo efficace per moltiplicare il fiore di cera è la propaggine, una porzione di ramo viene sotterrata in attesa che emetta le radici e aspettare prima che il nuovo fusto si separi dalla pianta madre.